allattamentoalseno.cloud
Home » La mamma
  ♥   Di cosa ha bisogno una neomamma? bisogni delle madri

Sicuramente di serenità, supporto pratico e incoraggiamento.

Il periodo dopo il parto sarà sicuramento una fase di grande fatica per la mamma e chi le sta intorno deve comprenderlo e agire di conseguenza

La nascita della famiglia

La famiglia è il luogo simbolico dove un bambino sente di essere amato e di esistere. Questo amore diventa il terreno fertile che permette al bambino di svilupparsi in modo sano dal punto di vista psicologico, morale e dell'apprendimento.

Una famiglia per nascere e crescere ha bisogno di un po’ di tempo e di tranquillità per sintonizzarsi con il proprio bambino e prendere confidenza con i gesti che caratterizzano l’accudimento.

I primi giorni, dopo il rientro a casa, sono intensi, emozionanti, ma anche faticosi. Occuparsi di un neonato è un impegno che richiede una disponibilità totale, giorno e notte. I genitori devono fare anche i conti con tanti dubbi, incertezze e col timore di sbagliare.
 

Cosa si può fare?

Dare un supporto pratico alla mamma e al papà, per esempio facendo la spesa, o portando ai genitori i pasti per sollevarli da questi aspetti pratici affinchè si possano dedicare al loro bambino.

Cosa NON si deve fare?

Esagerare con le visite di parenti e amici.

In questa fase, sarebbe meglio non lasciare le visite al caso, ma prendere insieme delle decisioni e darne poi comunicazione a parenti e amici.  Il ruolo del padre sarà quello di "filtro" tra la coppia mamma-bambino e l’esterno, chiedendo di rimandare di qualche giorno le visite o che è meglio limitarne la durata perché la mamma deve riposare e ha bisogno di calma.

Troppi consigli?

Un vecchio proverbio recita: Meglio un aiuto, che cento consigli.

Nonne, zie, sorelle o amiche possono agire in modo poco appropriato, fornendo continui consigli o cercando di sostituirsi nelle cure. Le mamme finiscono col sentirsi delle incapaci, in balìa di una moltitudine di persone che pensano di sapere che cosa sia meglio per il loro bambino.

Le mamme e i loro bambini sono competenti. L'istinto, l'amore e il tempo li aiuteranno a conoscersi e a superare tutte le difficoltà.


La solitudine delle mamme

La solitudine è un sentimento frequente nelle neomamme.

Potrà sembrare strano visto che è sempre insieme al suo piccolo, invece il motivo è ovvio: dopo le prime visite tutti tornano agli impegni della vita quotidiana, i padri tornano al lavoro, se la famiglia è lontana (come spesso accade oggi) anche i rapporti con i parenti più stretti si diradano.
Se la mamma lavorava non frequenta più il suo luogo di lavoro, che è fatto non solo di lavoro, ma soprattutto di relazioni.

Non solo la mamma è un lavoro faticoso e spesso invisibile ma di sovente è dato per scontato e per niente valorizzato.

Ma una donna che ha appena partorito può sentirsi sola anche in mezzo a tanta gente che si prende apparentemente cura di lei, e questo avviene quando queste persone sono prese più dal ruolo di consigliere e risolutrici dei problemi di un neonato, che da quello di portatrici di cure.

Gli studi dimostrano che il miglior supporto alle neomamme è proteggerle dalla solitudine.

CONCLUSIONI

Non tutti possono o sono in grado di fornire un supporto pratico alla neomamma, ma c’è un tipo di sostegno che possono garantire proprio tutti: l’incoraggiamento.

Il fatto di essere tanto sensibile e ricettiva permette alla mamma di comprendere i segnali del bambino e accudirlo al meglio, ma allo stesso tempo la rende più vulnerabile nei confronti dell’esterno e delle osservazioni.
Se nella cerchia di parenti e amici ci sono persone che tendono a esprimersi in questo modo, occorre spiegar loro che la neomamma ha bisogno di essere sostenuta e incoraggiata. Potrebbe essere l’altro genitore a parlarne, sottolineando che possiede tutte le competenze necessarie per occuparsi al meglio del bambino e che è importante dimostrarle fiducia, stima e rispetto.

Dunque, aiutare una mamma significa soprattutto aiutarla a riconoscere la sua istintiva conoscenza e le sue innate abilità di madre, senza mai farla sentire inadeguata a sostenere il suo ruolo.

Le neomamme possono trovare soluzioni dall'isolamento o ai loro dubbi frequentando per esempio i corsi post-parto o rivolgendosi ad un consulente.


ARGOMENTI CORRELATI

Nei nostri corsi e master formiamo i consulenti per la famiglia che risultano iscritti al nostro Albo di consulenti AICIP.

Consulta il nostro Albo
SEDE
AICIP Bolzano
via dei vigneti 34,
Bressanone (BZ)

Informativa privacy e cookie
+39 3383679491



monikastablum@yahoo.it
visitatore numero: 415867

sito aggiornato a:
18 giugno 2024


Realizzazione: STUDIO C