allattamentoalseno.cloud

Auguri a tutti di
Buone Feste!

BONDING allattamento al seno il pianto nel neonato AUTOSVEZZAMENTO sonno IL PADRE farmaci in allattamento    
Home » Il padre
  ♥   LA FIGURA DEL PADRE

In questi ultimi tempi si assiste alla riscoperta del ruolo della paternità.
La figura del padre all'interno delle famiglie è fondamentale sia rispetto alla crescita e allo sviluppo del bambino sia rispetto al sostegno alle madri.

Solo favorendo la costruzione di una triade madre-padre-bambino, si potrà costruire un modello famigliare che consentirà uno sviluppo armonioso del bambino e in grado di accogliere i suoi reali bisogni.

In passato

La distanza dell'uomo dalla nascita e dall'accudimento del figlio rintraccia le sue motivazioni innanzitutto in situazioni sociologiche e culturali, per le quali, essendo egli l'unica fonte di sostentamento della famiglia, era costretto dal lavoro a restare lontano da casa per la maggior parte della giornata.

Un tempo la donna aveva il compito di mettere “al” mondo il figlio e il padre quello di metterlo “nel” mondo, di insegnargli a vivere nella società; egli era colui che trasmetteva le regole sociali, era il primo esempio di autorità, il detentore di valori.
Al padre si riconosceva esclusivamente il ruolo di educare il figlio una volta cresciuto e preferibilmente quando poteva contare sulla comunicazione verbale. Il padre era la figura forte che proteggeva il figlio e lo accompagnava nel mondo insegnandogli a vivere e ad adattarsi alle richieste sociali.


Al di là dei retaggi culturali cui abbiamo fatto riferimento, questa difficoltà dell'uomo a una partecipazione totale alla gravidanza, al parto e alla nascita non si spiega solo in termini socioculturali, ma ha anche una sua spiegazione in termini psicologici.

Portare un bambino nell’utero per nove mesi offre alle donne un grande vantaggio nel processo di bonding (legame), nelle donne c'è una perfetta sincronia fra i cambiamenti del corpo e il suo Sé, con la progressiva definizione di uno spazio per il bambino nel corpo e nella mente. Un vantaggio che il padre non ha, e spesso prende consapevolezza della sua nuova condizione esistenziale di padre solo quando il bambino stesso è nato.

Per molto tempo tutti gli studi scientifici sulla predisposizione biologica si sono concentrati sulle madri, trascurando i padri.
Una serie di studi recenti suggerisce che i padri sono dotati di capacità genitoriali paragonabili a quelle delle madri, e proprio come cambiano i corpi delle loro compagne, sotto l'influsso dei cambiamenti ormonali, anche gli uomini possono subire cambiamenti ormonali significativi che li preparano a diventare padri.
Questi studi recenti hanno evidenziato che i futuri padri mostrano un marcato cambiamento nei loro livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, nonché un aumento dell’ormone prolattina e un aumento dell’ormone femminile estradiolo. Questi cambiamenti sembrerebbero quindi aiutare i papà ad adattarsi al nuovo ruolo.

Nel presente

Gli uomini nella società odierna stanno elaborando una diversa competenza genitoriale rispetto a quella di un tempo.
Oggi tale competenza sembra affiancarsi sempre di più a quella materna in quanto essi si occupano anche delle cure primarie assieme alla madre: cure fisiche, cambio del pannolino, bagnetto.
La maggiore competenza nelle cure primarie comunque non rende la sua relazione col figlio interscambiabile con quella madre-figlio: entrambe sono infatti relazioni con caratteristiche uniche.

Lo studio delle relazioni familiari non soltanto ha determinato il superamento della centralità della diade madre/bambino e il conseguente ricentramento del ruolo del padre, ma comporta anche la scoperta del rilievo della co-genitorialità, che non è la semplice somma del ruolo materno e paterno, ma prevede la definizione di un progetto genitoriale condiviso, l’interazione profonda del sentire e dell’agire dei genitori, la loro capacità di coordinarsi per realizzare lo scopo comune del benessere del figlio.

ARGOMENTI CORRELATI

VEDI »
congedo di paternità
Entra pienamente a regime la nuova tipologia di congedo di paternità obbligatorio di 10 giorni
VEDI »
Il padre assente
Che cosa impedisce a un padre di gioire del suo status di papà?
Nessun uomo nasce già capace di fare il padre, ma a volte qualcuno si defila dal suo ruolo ancora prima di provarci.
SEDE
AICIP Bolzano
via dei vigneti 34,
Bressanone (BZ)

Informativa privacy e cookie
+39 3383679491



monikastablum@yahoo.it
visitatore numero: 368524

sito aggiornato a:
16 DICEMBRE 2022


Realizzazione: STUDIO C